CONTATTI
PHOTOGALLERY
 
homepage > agenda
  La Divina Commedia del Centro Zenith sulle orme del sommo poeta  
 
27 gennaio 2018 - Andria, Via Morgigni


I ragazzi del Centro Zenith, associazione di volontariato per diversamente abili, ancora una volta sotto le luci della ribalta: questa volta con il musical la Divina Commedia che andrà in scena sabato 27 gennaio, alle ore 20.00. A dar vita teatrale al poema di Dante Alighieri ci hanno provato venti ragazzi del gruppo coinvolgendo genitori e volontari che, con entusiasmo, racconteranno il viaggio del sommo poeta tra Inferno, Purgatorio e Paradiso, alla ricerca dell'amore, non uno qualsiasi ma quello con la "A" maiuscola.
Lo spettacolo, che è stato realizzato senza l'ausilio del copione ma costruendo scene e dialoghi al momento delle prove, rappresenta un momento importante e particolarmente utile per superare difficoltà verbali e sviluppare, al tempo stesso, un senso di solidarietà reciproca. «Infatti, il laboratorio teatrale - spiega Antonello Fortunato, responsabile del centro - è il fulcro dell'associazione, è ciò che maggiormente la caratterizza, poiché favorisce maggior stima e fiducia nelle proprie capacità».
Il musical avrà il suo debutto presso la sede del centro, sito in contrada Morgigni, nei pressi del Santuario SS. Salvatore, ed il ricavato dei biglietti servirà proprio per sostenere i loro progetti come il viaggio, previsto per quest' anno, a Zanzibar, un sogno che, finalmente i ragazzi, vedranno concretizzare. Un viaggio che rievoca altre vacanze svolte in Kenya o a Dubai, negli anni precedenti.
Fortunato annuncia che «proseguiranno con altri spettacoli come l'Odissea che si svolgerà presso la Chiesa di San Nicola dopo aver trascorso, insieme ai suoi ragazzi, le festività di carnevale a Viareggio. Iniziative importanti perché possano contribuire a sensibilizzare le nostre coscienze e a diffondere una vera e propria cultura della solidarietà».
 
 
     
     
    archivio agenda torna alla home elenco agenda
     
    PRIMO PIANO
    Torna alla homepage Torna alla homepage Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna