Dieci opere d’arte dedicate alla “Divina Commedia” di Dante Alighieri, realizzate da quattro artisti perugini, di nascita o di adozione, quali Franco Venanti, Massimo di Brina in arte “Apotè”, Valeria Bucefari e Gabriele Mancini.
Si tratta di sette illustrazioni in bianco e nero e tre bassorilievi in bronzo ideati per integrare un’edizione della Divina Commedia di Dante Alighieri, stampata nel 1757 a Venezia dall’editore Zatta, dedicata all’Imperatrice di Russia, Elisabetta Petrovna.

Le opere saranno presentate sabato 18 agosto, dalle ore 21,30, presso il complesso museale di San Francesco a Montefalco. L’evento, denominato “Artisti nella Divina Commedia”, è stato inserito nel programma degli eventi legati all’“Agosto Montefalchese” ed è ad ingresso libero.

Presso la chiesa sarà possibile ammirare le sette illustrazioni in bianco e nero che il famoso pittore perugino, Franco Venanti, ha disegnato per il canto dell’“Inferno” e i tre bassorilievi in bronzo realizzati dai tra giovani artisti per le copertine dei tre tomi. L’opera di Gabriele Mancini è dedicata all’“Inferno”, quella di Apotè al “Purgatorio” e quella di Valeria Bucefari al “Paradiso”.

I lavori sono stati inseriti in un catalogo che sarà presentato sabato sera da Caterina Bizzarri, che introdurrà anche l’iniziativa. Seguirà una conferenza di Francesca Tuscano dal tema una “Divina Commedia alla corte dell’Imperatrice di Russia. L’edizione dedicata da Cristoforo Cisneros de Zapata a Elisabetta Petrowna”. Subito dopo l’attore di prosa Claudio Carini interpreterà alcuni canti tratti dal Poema mentre il mastrocantore Umberto Rinaldi dell’Insieme Vocale Commedia Harmonica “Ettore Tesorieri” eseguirà “Missa Laudato sempre sia”. Previsto anche un intervento coreografico della scuola di danza Nuovascuola di Perugia.

Il ricavato della vendita dei cataloghi andrà in beneficenza a favore dell’associazione “Porziano Musica” del maestro Fausto Tuscano per giovani musicisti. Hanno patrocinato l’evento, organizzato allo studio d’arte “Sansalù al Borgo” di Perugia, la Regione Umbria, la Provincia di Perugia, il Comune di Montefalco e l’Università per Stranieri di Perugia.

Allegati