Convegno Internazionale di studi danteschi

Bertinoro, Dante Alighieri tra letteratura, eresia e storia

* Commenta |
*
o Voto:
o
o
o
o
o

* 10 settembre 2010 – 16.23 (Ultima Modifica: 10 settembre 2010)

BERTINORO – “Il mondo errante. Dante fra letteratura, eresia e storia”, è il titolo del Convegno Internazionale di studi danteschi in programma al Centro Residenziale Universitario di Bertinoro dal 13 al 16 settembre, organizzato nell’ambito delle celebrazioni per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia. Promotore dell’evento è il prof. Marco Veglia dell’Università di Bologna, che si avvale del patrocinio dell’Associazione Casse e Monti dell’Emilia-Romagna (Centro studi per le Fondazioni), della Società Dante Alighieri, dell’IBC, della Fondazione Rocca dei Bentivoglio del Comune di Bazzano e dei Dipartimenti di Italianistica e di Paleografia e Medievistica.

Il Sommo Poeta verrà riletto attraverso il tema cruciale dell’eresia e delle sue implicazioni politiche e culturali, tema posto al centro delle relazioni e dei dibattiti del Convegno dai quali scaturiranno nuove strade per lo studio di Dante e dell’età che fu sua.

L’apertura del programma, lunedì 13 alle ore 10,30, è affidata a Fabio Roversi Monaco, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna,
a cui seguiranno i saluti dell’Ambasciatore Bruno Bottai, presidente della Società Dante Alighieri, del sindaco di Forlì Roberto Balzani e del sindaco di Bertinoro Nevio Zaccarelli, del presidente dell’Istituto dei Beni Culturali Ezio Raimondi e di Gian Mario Anselmi, responsabile del Centro Studi sul Rinascimento della Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna.

L’introduzione dei lavori è affidata quindi a Marco Veglia, organizzatore del convegno, a cui farà seguito la relazione di Emilio Pasquini, docente all’Università di Bologna e uno tra i maggiori studiosi di Dante, sul tema “Dalla specola del Canto X dell’Inferno: Dante e Guido”.

Illustri ospiti si susseguiranno quindi nel corso della tre giorni dantesca: tra questi anche lo scrittore Umberto Carpi (lunedì 13 settembre alle ore 15,30, con una relazione sul periodo “Da Federico II a Manfredi”) e lo storico e saggista Franco Cardini, che martedì 14 settembre (ore 15,30) parlerà di “Dante e la Crociata”.
La chiusura dei lavori è per il pomeriggio di giovedì 16 settembre.

Assieme a Marco Veglia dell’Università di Bologna, fanno parte del Comitato Scientifico anche Rossend Arques (Università Autònoma de Barcellona), Lorenzo Paolini (Università di Bologna) e Francesco Zambon (Università di Trento).

Allegati