/Dante: annuale morte l’8/9 a Ravenna con sindaci e gonfaloni, Arcivescovo Firenze benedirà l’olio per lampada votiva del Poeta

Dante: annuale morte l’8/9 a Ravenna con sindaci e gonfaloni, Arcivescovo Firenze benedirà l’olio per lampada votiva del Poeta

8 settembre 2019   |   Ravenna

Dante: annuale morte l’8/9 a Ravenna con sindaci e gonfaloni, Arcivescovo Firenze benedirà l’olio per lampada votiva del Poeta

 

image

L’Annuale della morte di Dante (nel 2019 è il 698/o), ogni seconda domenica di settembre, è suggellato dall’incontro tra Ravenna e Firenze, che offre l’olio per la lampada votiva. Da quest’anno, per dare alla celebrazione la dimensione dell’abbraccio al Poeta, tutte le città dantesche – le città e i territori attraversati in vita da Dante Alighieri e cantati nella Divina Commedia – sono state invitate a conferire il proprio gonfalone: al momento sono 34 i sindaci e gli amministratori che l’8 settembre parteciperanno all’evento. Da piazza del Popolo, a Ravenna, partirà un corteo con l’Azione corale di Marco Martinelli ed Ermanna Montanari, fondatori e direttori artistici del Teatro delle Albe: sulla scorta del ‘Cantiere Dante’ – progetto da loro ideato e diretto, realizzato su commissione di Ravenna Festival con il sostegno del Comune di Ravenna e della Regione Emilia-Romagna – saranno coinvolti i cittadini di Ravenna, insieme a quelli di Firenze, Verona e Matera, mentre Sandro Lombardi aprirà il progetto ‘Divina Commedia 2021’ (Compagnia Lombardi-Tiezzi/Laboratorio della Toscana/Associazione Teatrale Pistoiese). A seguire Lucia Battaglia Ricci porterà, nella Sala Dantesca, il contributo della sua ricerca sul ‘commento illustrato’, il monumentale apparato figurativo che nei secoli ha reso possibile la potenza immaginifica della Commedia. L’arcivescovo di Firenze, cardinale Giuseppe Betori, rafforzando la relazione profonda tra le città a cui si legano la nascita e la morte del Poeta, celebrerà nella basilica di San Francesco la messa di Dante, che si concluderà con la benedizione dell’olio che verrà offerto in processione alla tomba dell’Alighieri. Chiuderà la giornata, al Palacongressi, una conversazione in chiave dantesca con Jonathan Safran Foer, autore di romanzi come ‘Ogni cosa è illuminata’, ‘Molto forte, incredibilmente vicino’ e ‘Eccomi’, editi da Guanda.