Centro Scaligero degli Studi danteschi


e della Cultura Internazionale


Proseguono le Lecturae Dantis Scaligere dell’Anno Accademico 2009-2010 il cui tema è


Dante e la Luna”


giovedì 11 febbraio 2010, ore 10.30


Società Letteraria, piazzetta Scalette Rubiani, 1 (angolo piazza Bra)


Paradiso, III.


prof. Stefano Quaglia


(Ispettore del Ministero della Pubblica Istruzione della Regione Veneto)


In un’atmosfera di perla, traspare un volto che solo Dante potrebbe conoscere, perché fa parte della sua famiglia,


eppure, anche il poeta non lo identifica per un «non so che divino» che trasfigura i beati.


È Piccarda, tenera e mite, la prima donna del cielo che introduce i temi di amore e pace. Teologicamente, Piccarda è la


debolezza umana, redenta e accolta nella beatitudine eterna. La sua figura verrà posta a confronto con Francesca da


Rimini: anche la prima donna dell’Inferno, infatti, ha parlato di amore e di pace, il suo modo di intendere questi


sentimenti è però agli antipodi rispetto a quello di Piccarda.


Loggia del Mangano Corte Sgarzarie 8/p 37121 Verona. Tel. 045 590561 (anche fax)


e-mail: info@danteverona.it www.danteverona.it

Allegati