“DANTE IN TUSCIA TOUR”
(NewTuscia) – VITERBO – Dante entra nel Paradiso, dove, accompagnato da Beatrice e supportato da San Bernardo, ha la visione di Dio. “Dante in Tuscia tour” raggiunge il bellissimo chiostro medievale di Santa Maria del Paradiso. Si tratta della quarta delle cinque tappe nei luoghi “danteschi” di Viterbo inserite nel cartellone del “Festival di Tuscia” varato dalla Provincia di Viterbo, del “Dante in Tuscia tour” di e con Giuseppe Rescifina, Raffaele Donno (alla chitarra) e Laura Ciulli proposto dall’associazione culturale “La Ginestra” in collaborazione con Archeotuscia onlus con il sostegno di Banca di Viterbo, Unindustria ed altri.

Le tappe, tutte ad ingresso gratuito, prevedono la spiegazione e la lettura dei canti della “Divina Commedia” che citano personaggi, luoghi ed episodi della Tuscia.

La quarta tappa è in programma domani,venerdì 2 agosto ore 19,00 nell’incantevole scenario del chiostro del Paradiso risalente al XIII secolo, che contiene tracce tracce di affreschi che raffigurano la vita di Sant’Antonio.Il convento fu inizialmente affidato alle monache cistercensi e nel XV secolo ai frati francescani minori, che lo hanno tenuto, con una breve interruzione, fino alle soglie del XX secolo. Oggi la chiesa è sede della Parrocchia Santa Maria dell’Ellera/ Santa Maria del Paradiso.

Il canto conclusivo del Paradiso della Divina Commedia è il momento più esaltante, in cui Dante descrive l’ultima visione del viaggio di purificazione, quella di Dio. Il canto XXXIII del Paradiso, rappresenta il trionfo di Cristo, di Maria e dei Beati che fanno da corona all’Eterno.

E in questi versi, Dante, mentre sottolinea che il suo compito è quello di comunicare per figure, proprio per fare il lettore partecipe della sua straordinaria esperienza, nel contempo avverte tutta l’eccezionalità della sua opera.

Al termine della declamazione è prevista una cena-degustazione offerta dalle associazioni che operano nella parrocchia.

La quinta tappa di Dante in Tuscia tour , quella conclusiva, in programma il 5 settembre 2013 ore 21,00 a Palazzo Gentili, in via Saffi nel cartellone di “Incontri Gentili” sarà quella di “Peccati di gola e morti per fame” con cenni dal Canto XXIV del Purgatorio e spiegazione e lettura del Canto XXXIII dell’Inferno.

Allegati