Letture Classensi 2009 - Letture e lettori di Dante - 1° ciclo: Umanesimo e Rinascimento

A cura di Marcello Ciccuto e Francesco Furlan
Per iniziativa dell’Opera di Dante, del Comune di Ravenna-Assessorato alla Cultura e dell’Istituzione Biblioteca Classense in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna

Presentazione:
Boccaccio copia, chiosa e rielabora in proprio quasi tutte le opere di Dante. La Vita nova, trascritta di seguito al Trattatello in laude di Dante come introduzione complessiva alla Commedia in un famoso codice Chigiano della meà del secolo XIV, è già da prima un riferimento e un confronto ineludibile per l’eruditissimo giovane scrittore. Fin dalle opere del periodo napoletano e del primo periodo fiorentino, Filostrato (1335), Filocolo (1336-38), Elegia di Madonna Fiammetta (1343-47), Boccaccio emula il libello dantesco con allusioni sottili e costanti, che tengono presente sia la struttura generale del prosimetro, sia il nuovo motivo del poeta (perché) amante fin dall’età puerile. La citazione e l’emulazione si sostanziano in seguito di problematiche narrative, morali e onomastiche, che trovano nel dispositivo teorico e nell’argomento della celeberrima quarta giornata del Decameron il loro punto di coagulazione. Gli «amori che ebbero infelice fine» diventano così la rubrica generale anche dell’esperienza giovanile della Vita nova, che viene archiviata per quello che ha di luttuoso, ma che viene potenziata, sotto figura di apologia in tono sbarazzino, per come ha posto l’autonomia della letteratura in volgare, che nasce per la convenzione fittizia di compiacere alle donne. È una formula di emancipazione in realtà sorprendente per più di un riguardo, utilizzata però da Boccaccio senza nessun complesso di vergogna, sulle orme illustri di un canone che allinea «Guido Cavalcanti e Dante Alighieri già vecchi e messer Cino da Pistoia vecchissimo».

Prolusione di Francesco Furlan

Biblioteca Classense, Sala Muratori, Via Baccarini 3, ore 17

Info:
Biblioteca Classense
Via Baccarini 3 – 48121 Ravenna
Tel. 0544.482112
segreteria@classense.ra.it
www.classense.ra.it

Allegati
Depliant con il programma della conferenza "Depliant con il programma dell'intero ciclo"