Rassegna

LECCE – Con la rassegna “Il Girone
de…” andranno in scena a Lecce dal quattro dicembre al 29 febbraio una
serie di iniziative che rievocano la letteratura dantesca per l’idea
che l’associazione “Elementi” vuol dare alla manifestazione. Una sorta
di recupero dell’essenza e delle origini, confermando un radicamento al
territorio che la nostra terra ha sempre avuto, ma interpretato in
maniera inedita.

Un progetto che si snoda in Puglia con
un obiettivo preciso, quello di creare una rete non solo per garantire
la promozione del Salento al di fuori delle proprie mura, ma per creare
sviluppo dello stesso e quindi economia e cultura. Tutto ciò lo si può
attuare partendo da chi questi luoghi li vive ogni giorno, anche tra
mille difficoltà, li sente sulla pelle, senza smettere di guardare
lontano e di immaginare nuovi orizzonti artistici ed imprenditoriali.

Con “Elementi” per “Il Girone de…” si
sono esposti due compagni di viaggio d’eccezione: l’associazione
siciliana Meter fondata da don Fortunato Di Noto, concretamente attiva
dal 1989 contro la pedofilia e la pedopornografia e “Div.ergo”, un
laboratorio-bottega artigianale creativo, che si cimenta nella
produzione e nella vendita di piccoli oggetti di artigianato realizzati
da 15 giovani e adulti con diversa abilità mentale offrendo loro
un’esperienza lavorativa in compagnia di coetanei normodotati.

“Il Girone de…” racchiude insieme
arte, cultura ed enogastronomia, con l’intento di coinvolgere il
pubblico in momenti di intrattenimento culturale accompagnati dal
piacere del palato. Sono quattro gli appuntamenti settimanali previsti a
Lecce e provincia, per incontrarsi, ascoltare, informarsi, guardare,
confrontarsi con diverse forme artistiche/culturali ed insieme scoprire
sapori, anche inediti, di produzione locale. In scaletta, infatti, sono
state organizzate tavole rotonde, reading, mostre, laboratori d’arte e
per bambini, concorsi, incontri psicoludici con l’obiettivo ultimo di
creare una rete tra enti, privati ed utenti.

L’evento, presentato ieri in conferenza
stampa a Palazzo Carafa, ha avuto il pieno sostegno di Comune e
Provincia rappresentati dal sindaco di Lecce, Paolo Perrone, dalla
vicepresidente della Regione Puglia, Loredana Capone, dall’assessore
alla Cultura e al Turismo del Comune di Lecce, Massimo Alfarano e dal
consigliere comunale di Lecce Damiano D’Autilia.

Si parte quindi il quattro dicembre alle
21 da Avio Selezione, dove “Il Girone de….” diventa “Matrimonio
d’amore”, un dopocena goloso, sodalizio tra cioccolato e grappa per
risvegliare i cinque sensi e lasciarsi catturare dalle forme inedite
d’arte live, tutte rigorosamente targate cacao, del pittore Oronzo De
Matteis e del tautatore Enea Polimeno.

Si continuerà mercoledì sette dal
Ristobar Anke, tra sapori della tavola e psicologia con “Di che gusto
sei?” per imparare a conoscere meglio la propria personalità, con il
terapeuta Josè Ramon Fiore. Il medico, con il suo modo di mettere in
pratica la sua professione, cerca di considerare la persona come
l’insieme di corpo, mente e spirito e si approccia alla sofferenza
dell’unità mente-corpo con uno spirito olistico.

Il penultimo appuntamento prima delle
festività natalizie, poi, è previsto per il 14 dicembre, dove sarà dato
spazio all’informazione. La responsabile locale Meter, Simona Quarta
terrà al castello Carlo V di Lecce un seminario dal titolo “Meter: Figli
nella rete”.

In fine il 16 dicembre sarà la volta di
“Nettare degli dei” alla Masseria Melcarne di Surbo, ancora una volta
con il terapeuta Josè Ramon Fiore. Una cena con menu che associa un tipo
di cibo ad ogni divinità per scoprire in che misura i modelli
archetipici dell’antica mitologia sono ancora validi per comprendere se
stessi e guidare il proprio comportamento.

Ma la rassegna non finisce qui, il
“girone dantesco” avrà altre sorprese per il suo pubblico e tante altre
tradizioni da rievocare per far riemergere il Salento oltre le coste.

Allegati