/Inferno-Purgatorio. Esercizi per voce e violoncello sulla Divina Commedia di Dante

Inferno-Purgatorio. Esercizi per voce e violoncello sulla Divina Commedia di Dante

Sabato 2 febbraio 2019 ore 21:00   |   Cesena (FC), Teatro Comandini, Via del Serraglio n. 22 (Corte del volontariato)
La lunga ricerca sulla voce che Chiara Guidi compie dal 2015 – realizzata con il violoncellista e compositore Francesco Guerri – presenta un nuovo tassello, in forma di progetto speciale, sabato 2 febbraio alle 21.00 al Teatro Comandini di Cesena: Inferno-Purgatorio. Esercizi per voce e violoncello sulla Divina Commedia di Dante.I due artisti, oltre a condurre il pubblico nella concretezza drammatica dell’Inferno di Dante faccia a faccia con figure di eccezionale intensità emotiva – come il traditore Ugolino segnato dalla prigionia e dal digiuno, e Lucifero, con i suoi volti mostruosi, immerso nel ghiaccio – apriranno, per la prima volta a Cesena, un varco nel P-urgatorio attraverso la creazione di un “coro poetico” che prenderà parte alla lettura del primo Canto, realizzato in collaborazione con la Scuola “Via Anna Frank” di Cesena.
“Entrando nel Purgatorio la nostra ricerca è cambiata rispetto a quella portata avanti sull’Inferno. Se, nella prima Cantica, la voce sola con il suo tormento dà corpo alle anime dei dannati, qui, per masticare le parole della seconda Cantica, abbiamo sentito il bisogno di un ‘coro poetico’ che con la sua presenza faccia da sfondo all’emergere di quelle voci inclini all’intima confessione” spiega Chiara Guidi. Attrice, drammaturga e regista, cofondatrice di Societas – Guidi concepisce la voce come una realtà che unisce immaginazione e pensiero, capace di mettere in atto una visione: “Sui versi di Dante non si possono scrivere partiture che sospendano il portato delle parole per affidarlo al suono – afferma –: si tratta piuttosto di sentire come le parole di Dante suonano, ancora prima di farsi capire”.
Come parte di un processo artistico che porterà i due artisti a compiere tutti i Canti del testo più rappresentativo della lingua italiana facendo di quella selva compositiva la propria scuola, l’attrice e il musicista attraverseranno sabato sera due Canti dell’Inferno dantesco (Canto XXXIII, Cerchio IX: Ugolino; Canto XXXIV, Cerchio IX: Lucifero) e uno del Purgatorio (Canto I, Proemio) evocando “immagini” da ascoltare nel sottile dialogo tra la materia vocale e la partitura musicale.

La cura del suono è di Andrea Scardovi, produzione Societas. Si ringrazia la professoressa Liviana Addamonte.
Ingresso unico 5 euro. Informazioni e prenotazioni: prenotazioni@societas.es, 0547 25566. Teatro Comandini, Cesena, via del Serraglio 22 (Corte del volontariato).