per la regia e adattamento dell’attore-regista Agostino De Angelis.

Nella Chiesa di S. Paolo a Solarino in scena la Lectura Dantis di e con Agostino De Angelis
Sabato 10 Dicembre 2011 21:47 Redazione Siracusa e provincia – Solarino
E-mail Stampa PDF
ScarsoOttimo
Solarino, 10 dicembre – Lunedì 12 Dicembre 2011 alle ore 19:30 verrà portato in scena lo spettacolo Lectura Dantis nella Chiesa di San Paolo a Solarino

Lo spettacolo, promosso dal Comune di Solarino e dalla Provincia Regionale di Siracusa, organizzato dall’Associazione Extramoenia di Siracusa, rientra in un progetto Nazionale dal titolo “Incontro con Dante nei Castelli”.

L’associazione, dall’esperienza avuta lo scorso luglio con l’adattamento teatrale sulla vita e le opere dell’Apostolo Paolo di De Angelis, in uno dei luoghi simbolo del passaggio dell’apostolo in Sicilia e in particolar modo proprio nel Comune di Solarino, ha scelto di portare l’opera dantesca in lettura all’interno della Chiesa Madre di Solarino.

La Chiesa riveste un ruolo importante per il culto di San Paolo, Apostolo delle genti, che viene più volte nominato dal sommo Poeta, per il suo importante messaggio di conversione. Proprio nel canto II dell’Inferno Dante si rivolge alla sua guida, Virgilio, poiché teme l’ingresso negli inferi, non sentendosi all’altezza dell’eroe Enea e del coraggio dell’Apostolo Paolo: “Poeta che mi guidi, guarda la mia virtù s’ell è possente, prima ch’a l’alto passo tu mi fidi. Ma io perchè venirvi? O ch’il Concede? Io non Enea, Io non Paolo sono”.

La Chiesa che ospiterà lo spettacolo, ha importanti riferimenti religiosi collegati all’opera dantesca, oltre al simulacro di San Paolo e alla narrazione della sua vita raffigurata sui pannelli bronzei dei portoni, anche l’altare di San Francesco d’Assisi e il quadro delle Anime del Purgatorio.

Lo spettacolo si realizzerà grazie al Comune di Solarino nella persona del Sindaco Pietro Mangiafico, dell’Assessore allo Spettacolo Oriana Burgio e dell’on. Michele Mangiafico, Presidente del Consiglio Provinciale di Siracusa.

Allegati