In un unico pomeriggio nel centro di Firenze 867 cantori declameranno l'intera Divina Commedia.

Maratona dantesca
10/05/2010 – In un unico pomeriggio nel centro di Firenze 867 cantori declameranno l’intera Divina Commedia.

L’iniziativa e’ in programma sabato prossimo, 15 maggio, nel centro storico della citta’. Quinto appuntamento con una performance corale che nasce dalla poesia e dalla riscoperta della lingua di Dante, un’invasione cittadina della Divina Commedia restituita alla sua dimensione popolare e civile. L’inizio e’ alle 15.30 alla Biglietteria della Stazione Santa Maria Novella con il primo canto dell’Inferno, declamato dal primo cittadino, Matteo Renzi. Si prosegue alle 16.30 con i 33 canti dell’Inferno in Piazza Strozzi, per poi continuare alle 17.30 in Piazza della Repubblica con il Purgatorio e concludere alle 18.30 con il Paradiso in Piazza del Duomo, recentemente pedonalizzata. Alle 20 e’ prevista la suggestiva conclusione con la lettura corale da parte di tutti i cantori del 33esimo Canto del Paradiso sul sagrato del Duomo. Tra gli 867 cantori ci sono poi numerosi artisti toscani come Marion D’Amburgo o Riccardo Marasco che interpretera’ il quinto canto dell’Inferno alla Societa’ dantesca. Il decano del teatro italiano, Arnoldo Foa’, declamera’ i canti 26 e 33 dell’Inferno nella chiesa di Orsanmichele. Ci saranno poi Cristina Acidini, soprintendente del Polo museale fiorentino, Stefania Fuscagni, presidente dell’Opera di Santa Croce, il critico enogastronomico Leonardo Romanelli, ma anche giornalisti della Nazione e tutta la redazione del Corriere Fiorentino che, nella propria sede in lungarno delle Grazie, declamera’ il decimo canto dell’Inferno. Tra i performer, infine, anche 22 studenti stranieri, provenienti da 12 Paesi, nell’ambito di un progetto Europeo

Allegati