con opere sulla Divina Commedia

GIOVEDÌ INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA DI ARISTODEMO CAPECCHI CON OPERE SULLA DIVINA COMMEDIA
Appuntamento alle 17 nelle Sale Affrescate. Presente l’assessore Elena Becheri. La rassegna, ad ingresso libero, si potrà visitare fino al primo settembre. Le opere saranno donate al Comune
Aristodemo Capecchi, ‘Paradiso’
La mostra “Aristodemo Capecchi – La Divina Commedia nell’interpretazione di un maestro della pittura contemporanea” verrà inaugurata giovedì 22 agosto alle 17 nelle Sale Affrescate di Palazzo Comunale. All’iniziativa sarà presente l’assessore alla cultura Elena Becheri e l’artista Aristodemo Capecchi. Per l’occasione Farfarello, cantore della Divina Commedia, declamerà i versi di alcune tappe del viaggio di Dante raffigurate nei dipinti.

La mostra riunisce le opere pittoriche di Capecchi che fanno parte della serie dedicata alla Divina Commedia, che saranno donate dall’artista al Comune di Pistoia. Quella di Aristodemo Capecchi è un’impresa pittorica di eccezionale portata: l’artista si è cimentato, infatti, nell’opera letteraria per eccellenza, la Divina Commedia, dipingendo con la tecnica di olio e acrilico su tela quadri di varie dimensioni che vanno dal formato 50×70 centimetri fino ad arrivare al formato più grande 80×100. Il tema delle opere si ispira a episodi descritti nelle tre cantiche: Inferno, Purgatorio e Paradiso, usando colori a volte accesi e a volte più delicati. Sulle tele sono raffigurati ambienti e personaggi, come Dante, Virgilio, Cerbero, Vanni Fucci e le anime.
Le opere esposte nelle Sale Affrescate sono già state presentate a Firenze nella Casa di Dante, con lusinghieri apprezzamenti da parte dei critici.

La rassegna, ad ingresso gratuito, si potrà visitare fino al primo settembre dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18. Lunedì 26 agosto resterà invece chiusa.

Aristodemo Capecchi è nato a Gello (Pistoia) nel 1917. Pittore figurativo moderno, ha studiato alla scuola d’arte a Pistoia, sotto la guida del professore Fabio Casanova, insieme a Jorio Vivarelli, Remo Gordigiani, Marcello Lucarelli e Aldo Frosini. Ha esposto in numerose città italiane ed estere, in mostre personali e rassegne a fianco di maestri contemporanei, fra cui Ernesto Treccani, Remo Brindisi, Antonio Zancanaro, Domenico Di Rosa. E’ stato invitato inoltre a tenere mostre personali negli Stati Uniti e in Giappone in gallerie prestigiose.
Fra le collettive e personali all’estero si ricordano quelle di Lugano, Panama, Tokyo, Berlino, Norimberga, Monaco di Baviera, Vienna, Toronto, Parigi, Madrid, Dubrovnik e Nizza.
In Italia ha esposto in molte città e nella sua natale Pistoia, più volte nella Galleria Valiani, con grande successo di pubblico e di critica e alla presenza di personalità illustri. Nel 2002 ha avuto particolare successo l’antologica organizzata in Palazzo Comunale a Pistoia.
Capecchi ha ricevuto oltre 350 premi, comprendenti più di 150 primi premi assoluti e numerose medaglie d’oro, fra cui si ricorda quella del Presidente della Repubblica per meriti artistici. Nel 1989 è stato premiato in Polonia con un importante riconoscimento dal Ministro della Cultura nel museo di Cracovia, nel quale sono esposti due suoi dipinti.
Numerosi critici italiani e stranieri, fra cui anche il presidente dei critici d’arte francesi, hanno scritto di Aristodemo Capecchi con recensioni su svariati giornali, riviste, volumi d’arte e monografie, fra cui una edita da Scena Illustrata (Roma 1986) con prefazione del Ministro Lelio Lagorio.
Sue opere figurano in diversi musei e in moltissime collezioni pubbliche e private in Italia, Francia, Germania, Spagna, Grecia, Svizzera, Canada, Usa (California), Giappone, Brasile e Panama.

20/08/2013 11.18
Comune di Pistoia
– See more at: http://met.provincia.fi.it/news.aspx?n=151848#sthash.MbwikFFm.dpuf

Allegati