Prof. Luigi Franco Pizzolato, Università Cattolica di Milano

Luigi Franco Pizzolato

PRESENZA E ASSENZA DI AGOSTINO IN DANTE

Basilica di S. Pietro Maggiore
24 agosto 2010 (ore 21.00)

I temi
Si esaminano le presenze esplicite di Agostino in Dante e le possibili allusioni, nel quadro della riflessione critica assai sviluppata sul problema, la quale è peraltro sempre dibattuta tra la ricerca di un qualche imprestito preciso e una qualche comune atmosfera ideologica. Dante si sottrae al calco della fonte, ma per lo più la elabora e la assimila in profondità, inserendola in un contesto dottrinale complesso, dove la singola fonte perde rilievo individuale. Altrettanto importante della segnalazione delle (possibili) presenze agostiniane in Dante è anche la comprensione dei motivi delle significative assenze, in specie nella Commedia. Esse infatti difficilmente possono essere ascritte a dimenticanze banali, ma sono da imputare piuttosto a scelte ideologiche ben definite.

Bibliografia di riferimento
L. GARGAN, Per la biblioteca di Dante, in «Giornale Storico della Letteratura Italiana», 186 (2009), pp. 161-93, L. LEONCINI, La ‘concinnitas’ nella prosa di Dante. Da Cicerone ad Agostino, al di là (e al di qua) dell’‘ars dictaminis’, in «Aevum», 81 (2007), pp.523-57, L. LEONCINI, Il vulgare di Dio. Il trattato ‘De doctrina Christiana’ di Agostino e il ‘De vulgari eloquentia’, in «Per leggere. I generi della lettura», 15 (2008), pp. 115-53, G. PADOAN, Il pio Enea, l’empio Ulisse. Tradizione classica e intendimento medievale in Dante, Ravenna, Longo, 1977, L.F. PIZZOLATO, Capitoli di retorica agostiniana, Roma, Istituto Patristico “Augustinianum”, 1994 («Sussidi Patristici», 7), S. SARTESCHI, Sant’Agostino in Dante e nell’età di Dante, in EAD., Per la ‘Commedia’ e non per essa soltanto, Roma, Bulzoni, 2002, I. SCIUTO, Agostino fra Dante e Petrarca, in Verità e responsabilità. Studi in onore di Aniceto Molinaro, a cura di L. MESSINESE e CHR. GÖBEL, Roma, Centro Studi S. Anselmo, 2006 («Studia Anselmiana», 142), p. 382, F. TATEO, Percorsi agostiniani in Dante, in «Deutsches Dante-Jahrbuch», 76 (2001), pp. 43-56, C. VASOLI, Agostino e la cultura umanistica toscana fra Trecento e Quattrocento, in Gli umanisti e Agostino: ‘codici in mostra’, a cura di D. COPPINI e M. REGOLIOSI, Firenze, Pagliai Polistampa, 2001, C. VASOLI, Agostino nel ‘Convivio’ e nella ‘Monarchia’, in Moderni e Antichi, «Quaderni del Centro di Studi sul Classicismo» (dir da R. CARDINI), II-III (2004-2005).

Curriculum vitae di Luigi Franco Pizzolato
Luigi Franco Pizzolato è ordinario di Letteratura cristiana antica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica del S. Cuore di Milano, di cui è attualmente Preside. Ha studiato in particolare i secc. IV e V, in specie nell’area latina (Ambrogio, Agostino, Vigilio di Trento) ed ha affrontato i problemi ideologici nel trapasso tra mondo classico e mondo cristiano (in particolare i temi dell’amicizia, dell’esegesi, della politica, della retorica).

Allegati