/Salvator Dalì: la Divina Commedia

Salvator Dalì: la Divina Commedia

14 marzo - 30 giugno 2019   |   Cinisello Balsamo

Nelle Sale delle Quadrerie di Villa Ghirlanda Silva di Cinisello Balsamo, fino al 30 giugno 2019 si tiene la mostra "Salvator Dalì: la Divina Commedia".

Tra gli eventi Cinisello Balsamo ed eventi nord milano, segnaliamo che Villa Ghirlanda Silva (via Frova 10) torna ad essere palcoscenico di opere artistiche di assoluto rilievo. Nelle Sale delle Quadrerie si svolgerà un’importante mostra di Salvador Dalì con oggetto l’interpretazione del pittore catalano della Divina Commedia.

L’iniziativa è promossa dal Comune di Cinisello Balsamo in collaborazione con Historian Gallery, con il supporto di ReGiS e Amici del Pertini e con il patrocinio della Regione Lombardia.

L’esposizione comprenderà 100 xilografie originali che restituiscono in forma iconografica l’analisi psicoanalitica di Dalì dei regni danteschi di Inferno, Purgatorio e Paradiso; gli sono state commissionate dal governo italiano nel 1950, in occasione del 700° anniversario dalla nascita di uno dei più grandi esponenti della letteratura italiana.

«Questa importante mostra costituisce un’opportunità di arricchire l’offerta culturale cittadina», spiegano il sindaco Giacomo Ghilardi e l’assessore alla cultura Daniela Maggi, «e vuole essere il primo appuntamento di una serie dedicata alle correnti artistiche del ’900, che intendiamo promuovere nella convinzione che la cultura e l’arte rappresentino un fondamentale motore per la crescita sociale, civile ed economica della nostra città».

La mostra

La Sacra Biblia (Vulgatae editionis), tradotta in latino da San Girolamo dall’antica edizione greca ed ebraica nel IV secolo, è stata ‘divinamente’ illustrata dal genio catalano ed è composta da 5 imponenti volumi, rilegati in pelle avana, ciascuno conservato in una custodia con piatti in seta con titoli in oro e nervature dorsali.

La particolare carta vergata, la tiratura limitata, la rilegatura di pregio e le 105 tavole serilitografiche collocano questa edizione tra i monumenti tipografici dell’editoria italiana. Le sofisticate tecniche di serilitografia dell’epoca, arricchite dall’innovativa applicazione di inchiostri e vernici metallizzate, unite ai colori, al tratto dell’artista e alla sua visione della spiritualità, garantiscono un connubio tra Sacro e Profano di forte impatto emotivo.

Ad oggi, risulta molto difficile poter visionare l’opera completa, poiché dopo la diffusione, seppur limitata, diverse tavole vennero sottratte dai volumi per essere vendute singolarmente. Si presenta quindi un’occasione unica per i visitatori di apprezzare l’opera nella sua integrità e completo splendore.

Orari di visita

Martedì-Venerdì: 5-19
Sabato-Domenica: 10-13, 15-19

Aperture straordinarie: Pasqua, 1°Maggio, 2 Giugno