“Trasformo Dante e il corpo umano in uno spettacolo interattivo”: nelle scuola la scienza in formato ‘circo’

Il
progetto ‘Circo delle scienze’ nasce nel 2012 dall’idea dell’agronomo
Giovanni Urbano: le rappresentazioni nelle scuole elementari prevedono
la presenza di un prestigiatore.

“Trasformo Dante e il corpo umano in uno spettacolo interattivo”: nelle scuola la scienza in formato ‘circo’

Trasformare scienza e letteratura in uno spettacolo
interattivo per le classi di scuola elementare, coinvolgendo anche i
bambini tra risate e giochi di prestigio. È l’idea alla base di ‘Circo
delle scienze’, il progetto didattico lanciato dal 2012 in Puglia, che
settimana scorsa ha fatto tappa anche all’istituto ‘Japigia 1 – Verga’
nell’omonimo quartiere. A differenza di quello che si potrebbe pensare,
però, l’idea non è stata di un attore professionista, ma dell’agronomo
Giovanni Urbano.

Il progetto

“Cercavo un modo per appassionare i ragazzi alle materie scolastiche,
mostrando loro che lo studio non passa solo dai libri, ma può essere
‘animato'” spiega Urbano, che durante gli spettacoli si fa accompagnare
da un prestigiatore, Max Barile, con il quale realizza giochi di
prestigio. “Fondamentale in questo – prosegue – è la partecipazione
degli alunni, che diventano in prima persona gli ‘attori’ nelle aule
trasformate in palcoscenici. Il principio dell’interattività si può
applicare a tutte le materie”. Quando chiediamo un esempio, l’agronomo
Giovanni ricorda l’ultima lezione sul corpo umano, durante la quale ha
trovato un metodo originale per spiegare ai bambini che il corpo
reagisce agli stimoli esterni: “Abbiamo acceso lo stereo – racconta – e
fatto ascoltare un ritmo travolgente ai ragazzi. Loro naturalmente si
sono messi a ballare. Quale metodo migliore per spiegare il concetto?”.

E gli spettacoli non si fermano soltanto alle nozioni scientifiche,
ma passano attraverso innovative trasposizioni dei classici della
letteratura. Uno su tutti? La Divina Commedia di Dante Alighieri, di cui
è stato riprodotto ‘l’inferno’ coinvolgendo sulla scena i ragazzi per
riscoprire lo scritto immortale del poeta fiorentino. “Cerchiamo ogni
volta di innovare il nostro spettacolo e i ragazzi apprezzano – confessa
Urbano – tanto che siamo stati chiamati anche da istituti fuori dalla
provincia barese”.

“Il futuro? Un ‘circo’ per gli adulti”

E mentre il progetto prosegue nelle scuole, il duo sogna di estendere
i propri spettacoli anche ad un pubblico più maturo. “Sarebbe bello
replicarli anche per gli adulti – spiegano -, sempre mantenendo
l’interattività che connota la nostra rappresentazione. D’altronde la
voglia di approfondire, divertendosi anche, non cala con il passare
degli anni. Siamo sicuri che anche i genitori dei ragazzi sarebbero ben
felici di partecipare”.

Soddisfatta dell’iniziativa anche la preside dell’istituto ‘Japigia 1
– Verga’, Patrizia Rossini, dove il ‘Circo delle scienze’ ritornerà
nelle prossime set

Potrebbe interessarti: http://www.baritoday.it/cronaca/circo-delle-scienze-spettacoli-scuole-elementari-giovanni-urbano.html

Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/BariToday/211622545530190

Potrebbe interessarti: http://www.baritoday.it/cronaca/circo-delle-scienze-spettacoli-scuole-elementari-giovanni-urbano.html

Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/BariToday/211622545530190

Allegati