Scultore bellunese nato nell’ottobre del 1937. Artisticamente è cresciuto alla scuola del padre Alberto. Autodidatta in scultura, è autore di opere significative sia di carattere profano che di soggetto sacro. Presente in numerose mostre non solo in Italia, ma anche all’estero: in particolare in Germania, Austria, Australia. Ha saltuariamente eseguito modelli per medaglie: tra le più note quella commemorativa della visita a Canale d’Agordo, Marmolada e Belluno, di Papa Giovanni Paolo II nell’agosto del 1979. Vive e lavora a Belluno.(cfr. Lorioli Vittorio e Conti Paolo Fernando, Medaglisti e incisori italiani dal Rinascimento a oggi, Cooperativa grafica bergamasca 2004)