Nato a Lucca nel 1848. Incisore, orafo, medaglista, cesellatore, scultore. Diplomato all’Istituto di Belle Arti di Lucca, membro onorario dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, socio dell’Accademia Raffaello di Urbino. Ragguardevole la sua attività, nel campo della monetazione, come capo incisore della Zecca italiana nel 1906 sino alla sua scomparsa. E’ stato anche apprezzato insegnante di incisione alla Scuola dell’Arte della Medaglia dal 1909 al 1912. Autore di monumenti e busti di marmo, di numerose medaglie commemorative, oggetti sacri e di fine oreficeria. E’ morto a Roma nel 1912.(cfr. Lorioli Vittorio, Medaglisti e incisori italiani del XX secolo, Litostampa Istituto Grafico 1995)