Artista di cui non si hanno al momento notizie biografiche, di lui si conserva all’interno della raccolta del Centro Dantesco una placchetta in bronzo, anepigrafa che rappresenta Ercole nell’atto di stringere Anteo.