Nato nel 1921 a Matera. Iniziato alle arti figurative sin da ragazzo, compie dapprima gli studi classici, poi giuridici, letterari ed anche archeologici. Completa la sua formazione artistica entrando in rapporti di lavoro con vari scultori: N. Costantini, L. Guerrisi, M. Mascherini ed altri. Oltre che come scultore, sua prima attività, si è espresso anche come scrittore, attore, studioso, ed ha prestato servizio nell’Esercito. In scultura, si è dedicato con efficacia sia alla grande che alla piccola dimensione. Molte le sue medaglie coniate o fuse. Ha realizzato i modelli per alcune serie della monetazione vaticana dei papi Paolo VI e Giovanni Paolo II. E’ stato presente in numerose mostre ed esposizioni in Italia e all’estero. Deceduto nel dicembre 1995 o gennaio 1996.(cfr. Lorioli Vittorio e Conti Paolo Fernando, Medaglisti e incisori italiani dal Rinascimento a oggi, Cooperativa grafica bergamasca 2004)