Figlio di Francesco fu un incisore molto attivo durante la seconda metà del XIX secolo. Lavorò prima a Firenze e poi a Roma. Della sua copiosa produzione, numerosi esemplari, che riguardano personaggi e fatti rilevanti degli ultimi decenni dell’Ottocento, sono conservati nel Medagliere del Museo del Risorgimento a Roma, e in altri Musei storici in varie città d’Italia, nonché in collezioni private.(cfr. Lorioli Vittorio e Conti Paolo Fernando, Medaglisti e incisori italiani dal Rinascimento a oggi, Cooperativa grafica bergamasca 2004)