Nato a Roma il 18 settembre 1911. Ha frequentato la Scuola Industriale di Roma e poi l’Accademia di Belle Arti. Dal 1930 inizia la sua partecipazione a mostre collettive e personali con medaglie, xilografie, disegni, sculture, ottenendo significativi riconoscimenti. Dopo la seconda guerra mondiale riprende l’attività artistica nel campo della grande e piccola scultura, e nello stesso tempo insegna all’Accademia di Belle Arti. Nell’ultimo decennio della sua vita, prepara anche modelli per monete dello Stato Italiano e porta a compimento opere di grande mole, come monumenti pubblici, portali e arredamenti di chiese in Italia e all’estero. Suoi lavori sono presso collezionisti e in raccolte pubbliche e private. E’ morto nel 1972 ad Albano Laziale. Anche il nipote Sergio, nell’ambito della sua attività artistica, si è dedicato all’esecuzione di medaglie.(cfr. Lorioli Vittorio e Conti Paolo Fernando, Medaglisti e incisori italiani dal Rinascimento a oggi, Cooperativa grafica bergamasca 2004)