Scultore nato a Firenze nel 1851. Dopo aver studiato, sotto la guida del cugino Emilio, perfezionò i suoi studi a Roma. Fu nominato professore di scultura, prima a Napoli, poi a Firenze, Urbino e Ravenna. Nel 1905 succede a O. Tabacchi nella cattedra di scultura all’Albertina di Torino. E’ ricordato anche come medaglista. Morì a Torino nel 1922.(cfr. Lorioli Vittorio e Conti Paolo Fernando, Medaglisti e incisori italiani dal Rinascimento a oggi, Cooperativa grafica bergamasca 2004).