Autore/i
(1865/1943)

Nato a Trieste nel 1865 e ivi morto nel 1943. Studiò alle Accademie di Vienna e Monaco assieme ai pittori Veruda e Grunhut. Vinse il premio Rittmayer grazie al quale si perfezionò per due anni a Roma. Scrisse la “Storia del Circolo Artistico di Trieste”. Operò in stili e tecniche diversi, mantenendo sempre un’impronta impressionista pregna della lezione verista. Nella grafica sono esempio indicativo le acqueforti che illustrano gli interni delle Grotte di San Canziano.

Datazione1919
Tipoplacchetta con occhiello
Materialebronzo
Editore/Stampatore/IncisoreS. Johnson, Milano
Descrizione

D/ Nel campo, due figure femminili che si guardano, una vestita, al centro in primo piano, l’altra ignuda a destra

Iscrizioni
dritto, in alto FUOR SEI DELL'ERTE VIE...
dritto, in basso a sinistra Wostry
dritto, in basso a destra S J
rovescio, nel campo XXV CONGRESSO / DELLA / S. N. DANTE ALIGHIERI / TRIESTE / XXVIII-XXX SETTEMBRE / MCMXIX
Misure23x26 mm
Peso10 gr
Note storiche-critiche

Per il 25° Congresso Nazionale di Trieste.

Bibliografia
Donati D. 2002, pp. 354-355, n° 403
Inventario
2726
Conservazionebuono
Acquisizioneacquisto
Osservazioni

La figura femminile di destra rappresenta l’Italia e l’altra Trieste, quindi l’Italia indica con la mano destra levata, la via per la redenzione.