Autore/i
(sec. XX)

Iniziatore dell’attività fu Angelo Alberti, nato a Milano sul finire dell’Ottocento. Dopo aver collaborato in aziende del settore, alla fine della prima guerra mondiale si mise in proprio, rilevando le attrezzature della ditta Donzelli e specializzandosi nel settore orafo, delle decorazioni e onorificenze. Seguì poi la produzione di medaglie artistiche, effettuata nello stabilimento di via Nino Bixio a Milano. Dopo la morte di Angelo Alberti, avvenuta nel 1956, sono i suoi familiari che proseguono nella conduzione dell’Azienda che, trasformatasi in Società per azioni, si è trasferita dapprima a Vimodrone, nella periferia milanese, e successivamente a Pognano, in provincia di Bergamo, dove è stata ulteriormente potenziata la presenza nel settore medaglistico.(cfr. Lorioli Vittorio e Conti Paolo Fernando, Medaglisti e incisori italiani dal Rinascimento a oggi, Cooperativa grafica bergamasca 2004).

Datazione1952
Tipospilla
Materialemetallo bianco
Editore/Stampatore/IncisoreAlberti & C., Milano
Descrizione

D/ Nel campo, veduta esterna della Tomba di Dante a Ravenna, R/ Liscio.

Iscrizioni
dritto, nel campo a sinistra verticalmente dall'alto verso il basso 47° CONGRESSO RAVENNA
dritto, nell'esergo SOC: NAZIONALE / DANTE ALIGHIERI
rovescio, nel campo all'interno di ellisse ALBERTI / MILANO
Misure35x25 mm
Peso10 gr
Bibliografia
Donati D. 2002, pp. 364-365, n° 420
Inventario
129
Conservazionebuono
Mostre
Bergamo, Dante Alighieri nella medaglia contemporanea, 2001
Acquisizionedonazione