Autore/i
(1928/notizie 1978)

Nato nel 1928. Studia presso la Scuola delle Arti Decorative di Nizza dal 1945 al 1947, poi presso la Scuola Nazionale superiore di Belle Arti di Parigi, dal 1947 al 1960. Ottiene il grand Prix de Rome in incisione nel 1954, una borsa di studio presso la Casa Velasquez a Madrid nel 1958, e il Grand Prix de Rome di incisione di medaglie nel 1960. Professore di incisione presso la Scuola nazionale superiore di Belle Arti di Parigi nel 1978. Notizie intorno ad una medaglia del 1965 per il VII centenario della nascita di Dante che ha partecipato al Concorso Internazionale indetto dalla UNO-A-ERRE di Arezzo. Tra le sue opere e le sue partecipazioni a concorsi si ricordano: 1965 – La bella e la bestia, 1967 – Esposizione internazionale della medaglia contemporanea, Terzo Centenario di Villa Medici, Felice come un pesce nell’acqua, 1968 – Carpe Diem, Cicala, 1969 – Duccio, La Divina Commedia, 1971 – Magellano, Sir Walter Raleigh e l’America, Le Corrége, 1973 – Enrico Fermi, La sala delle macchine alle Tuileries, Fenimore Cooper, 1974 – Scoperta dei manoscritti del Mar Morto, 1975 – Centenario della Scuola Francese di Roma, 1978 – Emile Rousseau, La nuova chiesa di Royan.(cfr. Catalogue général illustré des Editions de la monnaie de Paris, vol. 4)

Datazione
Tipomedaglia
Materialebronzo
Tecnicaconiazione
Editore/Stampatore/IncisoreLa Monnaie de Paris
Descrizione

D/ Nel campo, in basso a sinistra, Dante e Virgilio sullo sfondo dell’Inferno, parlano con i dannati, R/ Nel campo, in basso rappresentazione del Purgatorio con i vari balzi della montagna, in alto rappresentazione del Paradiso con cerchi concentrici

Iscrizioni
dritto, nel giro in alto a sinistra LA DIVINE COMEDIE
dritto, nel giro in basso a destra J. ASSELBERGS
rovescio, nel giro in basso centralmente DANTE ALIGHIERI
nello spessore 1969 N° VI/250
MisureØ 95 mm
Peso320 gr
Note storiche-critiche

Riservata ai soci del C. F. M. e coniata con punzoni incisi direttamente sull’acciaio.

Bibliografia
Donati D. 2002, pp. 176-177, n° 183
Inventario
3089
Conservazionebuono
Acquisizionedonazione
Osservazioni

L’opera è l’esemplare n° 6 su 250.