Autore/i
(1775/1850)

Nato a Verona intorno al 1775. Fu scultore e medaglista. Venuto a Milano, si dedicò quasi interamente alla incisione di stampi, come secondo incisore della Zecca di Milano, qualifica che mantenne fino alla morte. Nella notevole serie di medaglie da lui eseguite, sono rappresentati o ricordati, uomini illustri, artisti, scienziati, regnanti, alti prelati e santi, nonché edifici religiosi, costruzioni ed opere pubbliche, avvenimenti significativi ed istituzioni di rilievo. Morì nel 1850.(cfr. Lorioli Vittorio e Conti Paolo Fernando, Medaglisti e incisori italiani dal Rinascimento a oggi, Cooperativa grafica bergamasca 2004).

Datazione1847
Tipomedaglia
Materialebronzo
Editore/Stampatore/Incisore
Descrizione

D/ Nel campo centralmente, busto del Poeta laureato a sinistra, R/ Nel campo, veduta di parte dell’Arsenale di Venezia, nel giro in alto e nell’esergo iscrizione .

Iscrizioni
dritto, nel giro ai lati DANTE ALIGHIERI
dritto, nel campo sotto il taglio del busto F. PUTINATI
rovescio, nel giro in alto QUALE NELL'ARSENA' DE' VENEZIANI INF. XXI - 7 -
rovescio, nell'esergo F. STIORE. VEN. - F - / A - MDCCCXLVII
MisureØ 47 mm
Peso120 gr
Note storiche-critiche

A ricordo della visita dei Dotti all’Arsenale di Venezia in occasione del 9° Congresso degli scienziati italiani di Venezia.

Bibliografia
Donati D. 2002, pp. 70-71, n° 45
Inventario
262
Conservazionebuono
Acquisizionedonazione