Autore/i
(1851/1922)

Scultore nato a Firenze nel 1851. Dopo aver studiato, sotto la guida del cugino Emilio, perfezionò i suoi studi a Roma. Fu nominato professore di scultura, prima a Napoli, poi a Firenze, Urbino e Ravenna. Nel 1905 succede a O. Tabacchi nella cattedra di scultura all’Albertina di Torino. E’ ricordato anche come medaglista. Morì a Torino nel 1922.(cfr. Lorioli Vittorio e Conti Paolo Fernando, Medaglisti e incisori italiani dal Rinascimento a oggi, Cooperativa grafica bergamasca 2004).

Datazione1912
Tipomedaglia con occhiello
Materialeargento
Editore/Stampatore/IncisoreMust, Torino
Descrizione

D/ Figura femminile assisa a sinistra con capo turrito e braccio destro appoggiato alla scudo sabaudo, al centro, due figure femminili nell’atto di alzare una bandiera sull’asta, sullo sfondo, la corazzata vista di prua, in cima, il Poeta sovrastato da una Vittoria alata recante nella mano destra una torcia accesa, R/ Iscrizione.

Iscrizioni
dritto, nel campo in basso a destra CZocchi
dritto, nell'esergo I, PETE REGNA / PER UNDAS
rovescio, nel campo ALLA / CORAZZATA / DANTE ALIGHIERI / LE DONNE ITALIANE / DENTRO E FUORI / I CONFINI / DEL REGNO / 1912
Stemmi/Emblemi/Marchi

dritto, nel campo in basso a sinistra

scudo di rosso alla croce bianca

(

stemma

Scudo sabaudo

)
MisureØ 30 mm
Peso15 gr
Note storiche-critiche

Si da di seguito la descrizione completa della figurazione del dritto della medaglia: “Figura femminile assisa a sinistra con capo turrito e braccio destro appoggiato alla scudo sabaudo, al centro, due figure femminili nell’atto di alzare una bandiera sull’asta, sullo sfondo, la corazzata vista di prua, in cima, il Poeta sovrastato da una Vittoria alata recante nella mano destra una torcia accesa”.

Bibliografia
Donati D. 2002, pp. 452-453, n° 552
Inventario
3307
Conservazionebuono Presenza di piccole ammaccature lungo il bordo e di una macciolina di ossidazione della patina nel r
Acquisizioneacquisto, venditore Ebay, 27-06-2007