quando la Divina Commedia si legge davanti ad un tè

“Dantè”: quando la Divina Commedia si legge davanti ad un tè

“Dantè” è un ciclo di incontri per condividere la letteratura ed il commento di quattro canti dell’inferno della Divina Commedia in modo conviviale
di Lucia Cappelluzzo – 06 febbraio 2018 – 13:24

Più informazioni su

associazione fabbrica dei sogni
Dante
dante alighieri
divina commedia
Incontri
vittorio emanuele bergamo

Danté

Un’idea originale, creativa, simpatica, che sa internazionale: sono infatti diffusi incontri di questo tipo all’estero, mentre è una novità incontrarli in una scuola italiana. Le alunne della classe 3^C del Vittorio Emanuele di Bergamo, invece, insieme al loro professore Mario Negrola, ci dimostrano che le idee originali non appartengono solo alle scuole estere.

“Dantè” è un ciclo di incontri per condividere la letteratura ed il commento di quattro canti dell’inferno della Divina Commedia e lo scambio di alcune risonanze esperienzali: ogni appuntamento, infatti, sarà arricchito dalla testimonianza di persone che racconteranno la loro esperienza sul tema proposto. Gli incontri avranno inizio alle ore 14:30, introdotti dall’accompagnamento musicale del musicista Mattia Sonzogni, e termineranno entro le 16:30 con, ovviamente, un tè insieme.

L’iniziativa, in collaborazione con l’Associazione Fabbrica dei Sogni, sarà ospitata per due incontri (giovedì 8 febbraio e giovedì 21 marzo) nella sede proprio della Fabbrica dei Sogni (via San Giorgio numero 1), mentre i due appuntamenti conclusivi avverranno nell’Aula Magna dell’Istituto Vittorio Emanuele (12 aprile e 24 maggio, che vedrà la relazione del professor Gian Gabriele Vertova).

Quattro giovedì, quattro canti di Dante, una sola classe che, con impegno e dedizione, ha creato insieme al suo insegnante un’opportunità (o, meglio, quattro!) di riflessione ed incontro sul Maestro della letteratura italiana, in chiave divertente e conviviale (per citare ancora una volta Dante) andando oltre l’aula di una classe e di un programma di lezione.

Quattro appuntamenti per interrogarci sull’attualità e sull’importanza dei pensieri danteschi: il primo incontro verterà sul Canto XXVI, il canto del viaggio per eccellenza, affidato alla lettura e al commento delle studentesse Sharon, Greta, Greta e Sara, il Canto I sarà, invece, il protagonista del secondo incontro e le studentesse Lisa, Lucia, Melissa e Gaia avranno il compito di riflettere sull’importanza del ruolo del Maestro nella costruzione della propria formazione (il canto I, infatti, è incentrato su Virgilio e Dante), giovedì 12 aprile sarà dedicato al Canto V: Beatrice, Silvia, Nicole e Adriana converseranno sull’amore dei tormentati amanti Paolo e Francesca, infine, l’ultimo incontro, rifletterà sull’importanza dell’impegno politico con il Canto VI commentato da Chiara, Alessia e Giorgia.

Se volete vivere e conoscere Dante Alighieri in maniera alternativa, simpatica e divertente, non perdetevi l’appuntamento con queste (bravissime!) studentesse e i relatori che interverranno.

QUI LA LOCANDINA COMPLETA

Disegno di copertina: Claudia Pezzini

Allegati