Autore/i
(1898/1978)

Nato nel 1898 a Borgetto (Palermo). Ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Palermo e si è diplomato all’Accademia di Napoli nel 1928. Nel 1930 si è trasferito a Roma. Qui è stato allievo, come medaglista, di Publiio Morbiducci. Come scultore si è dedicato particolarmente all’arte sacra, sue opere si trovano nell’appartamento privato pontificio oltre che in Chiese, Enti, Istituzioni. Abile ritrattista, si è dedicato con frequenza alla medaglia. Per la Città del Vaticano ha tra l’altro eseguito la medaglia ufficiale del viaggio in Terra Santa di Papa Paolo VI, nel 1964, e i modelli per la monetazione dell’anno quinto e dell’anno sesto del suo pontificato. E’ stato presente nelle più qualificate mostre di settore sia in Italia che all’estero. Sue opere si trovano in collezioni private e pubbliche. E’ morto a Roma nel 1978.(cfr. Lorioli Vittorio e Conti Paolo Fernando, Medaglisti e incisori italiani dal Rinascimento a oggi, Cooperativa grafica bergamasca 2004)E’ uno dei più noti medaglisti italiani moderni, autore di un eccezionale numero di medaglie. Uno studioso ha avanzato l’ipotesi che, tra fuse e coniate, ne abbia modellate un migliaio. Essenzialmente ritrattista, Pirrone si distingue per la straordinaria sicurezza del disegno e per l’eleganza del modellato, interpretando in modo chiaro e immediatamente leggibile personaggi e passi danteschi.Ispirate a personaggi e depisodi dell’Antico Testamento citati da Dante si possono considerare le medaglie raffiguranti la cacciata di Adamo ed Eva dall’Eden e Giuditta vincitrice di Oloferne evocati da Dante rispettivamente in Purg., XII, 59-60 e Par., XXXII, 10. (cfr. Donati, 2002, p. 505).

Denominazione/TitoloAllegoria dei tre regni
Datazione1972
Tipomedaglia
Materialebronzo
Tecnicaa fusione
Descrizione

D/ Nel campo diviso in tre piani, dall’alto verso il basso: personfifcazione di Dio circondato da persone che guardano a Lui, in mezzo figure umane in piedi e in ginocchio con lunghe vesti, in basso diavolo con remo e figure umane nude, R/ Liscio.

Iscrizioni
dritto, nel giro ai lati LA - DIVINA COMMEDIA
dritto, nel campo GIVS. PIRRONE '72
MisureØ 151 mm
Peso400 gr
Note storiche-critiche

La medaglia ha vinto il 2° Premio alla I Biennale Internazionale Dantesca di Ravenna del 1973.

Bibliografia
1973, n° 59
Inventario
207
Conservazionebuono
Mostre
Ravenna, I Biennale Internazionale del bronzetto dantesco, 1973
Bergamo, Dante Alighieri nella medaglia contemporanea, 2001
Acquisizionedonazione
Osservazioni

La figurazione presente sul dritto della medalgia è una rappresentazione allegorica di tutte e tre le cantiche della Divina Commedia di Dante.