Autore/i
(1935/)

Nato in provincia di Treviso il 12 giugno 1935. E figlio e nipote d’arte in quanto sia il padre che il nonno erano scultori e pittori. Dal 1957 al 1966 ha studiato alla Scuola Superiore di Arte applicata all’Industria di Milano, diplomandosi prima in grafica pubblicitaria e poi in scultura medaglistica. Tornato ai luoghi natii nel 1977, ha aperto un proprio studio, sperimentando diverse tecniche artistiche. Come medaglista, ha partecipato ad esposizioni dell’AIAM, della FIDEM, e alla Triennale di Udine. Vive e lavora a Revine (Treviso).(cfr. Lorioli Vittorio, Medaglisti e incisori italiani del XX secolo, Litostampa Istituto Grafico 1995)

Denominazione/TitoloDante e i Da Camino a Treviso
Datazionesec. XX, seconda metà
Tipomedaglione
Materialebronzo
legno
Tecnicaa fusione
Descrizione

D/ Sulla sinistra volto del Poeta a destra, che guarda nella direzione del ponte Dante di Treviso, in basso citazione delle terzine dantesche da Par., IX, 49-51, R/ Liscio.

Iscrizioni
dritto, nel giro TREVISO PONTE DANTE
dritto, nel giro G Grava
dritto, nel campo E DOVE SILE E CAGNAN S'ACCOMPAGNA / TAL SIGNOREGGIA E VA CON LA TESTA ALTA / CHE GIA PER LUI CARPIR SI FA LA RAGNA / PAR., IX, 49-51.
MisureØ 165 mm
Peso630 gr
Note storiche-critiche

Medaglione partecipante alla VII Biennale internazionale del bronzetto dantesco, dell’artista Giuseppe Grava.

Bibliografia
1985,
Inventario
536
Conservazionebuono
Mostre
Ravenna, VII Biennale Internazionale del bronzetto dantesco, 1985
Acquisizionedonazione