Autore/i
(1948/)

Artista polacco, nato nel 1948. Ha partecipato a varie edizioni della Biennale Internazionale Dantesca e sue opere si conservano all’interno della raccolta del Centro Dantesco di Ravenna. E’ professore di Arti plastiche presso l’Accademia di Belle Arti di Cracovia.

Denominazione/TitoloDante european
Datazione2003
Tiposcultura
Materialebronzo
pietra
oro
Tecnicaa fusione
Descrizione

D/ Anepigrafo, nel campo fenditura centralmente, in alto pietra levigata incollata alla base con due corde in direzione delle quali parte una semicirconferenza di stelle bianche, a destra corda in diagonale, R/ Liscio.

Iscrizioni
dritto, nel campo in basso KSZNITSCH
Misure170x133 mm
Peso1250 gr
Note storiche-critiche

L’opera intitolata “Dante european” è composta di due placchette polimateriche, in cui il bronzo fuso patinato ha la parte centrale, inglobando la pietra levigata e incisa dove si trovano gli unici elementi caratterizzanti l’opera stessa. Così ad esempio nella prima placchetta le tre pietre tenute insieme da dei pezzi metallici sono incise e decorate in oro, anche se la decorazione è pressoché scomparsa ma si può intuire come ogni pietra rappresenti una delle tre grandi religioni monoteiste diffuse nel continente europeo: l’Islam, rappresentato dalla prima pietra con incisa una luna simbolo di molte nazioni mussulmane, il Cristianesimo, rappresentato dalla seconda pietra sulla quale sono incisi i primi 10 numeri romani a rappresentare i dieci comandamenti fondamento della religione cristiana, l’Ebraismo, rappresentato dalla terza pietra sulla quale è incisa la stella di David. Ai piedi di queste tre pietre è presente di spalle, la figura inginocchiata del Poeta che in atto di adorare e pregare, rende omaggio alle tre grandi religioni.

Bibliografia
2003, p. 133
Inventario
3171
Conservazionebuono
Mostre
Ravenna, XIV Biennale Internazionale Dantesca, 2003
Acquisizionedonazione
Osservazioni

la forma e lo spessore della placchetta è irregolare.