Autore/i
(1943/notizie 2003)

Artista polacco nato nel 1943 a Radom. Nel 1972 si laurea all’Universita “Nicolaus Copernicus” di Torun dove consegue il titolo di Maestro d’Arte presso la Facoltà di Conservazione e Restauro della Prorpità Culturale. Si occupa principalmente di restauro di materiale lapideo e disegno medaglistico. Lavora in collezioni polacche e straniere.Ha partecipato a due edizioni della Biennale Internazionale Dantesca (1996 e 2003) e una sua placchetta si conserva all’interno della raccolta del Centro Dantesco.

Denominazione/TitoloDante european
Datazione2003
Tipoplacchetta
Materialebronzo
Tecnicaa fusione
Descrizione

Nel dritto dell’opera la scritta Dante è posta tra i nomi di Shakespeare e Omero all’interno di una libreria piena di volumi a simboleggiare i massimi esponenti della cultura europea, nel rovescio invece ogni lettera della parola EUROPA presenta al suo interno una lingua diversa (latino, greco, ebraico, gotico, arabo e cirillico) a simboleggiare la commistione di culture diverse che formano la cultura europea di cui anche Dante è un esponente, il tutto è sovrastato dalla croce latina a simboleggiare la Cultura cristiana.

Iscrizioni
dritto, nel campo in alto a destra verticalmente SHAKESPEARE
dritto, nel campo centralmente DANTE
dritto, nel campo in basso a sinistra verticalmente HOMER
rovescio, nel campo EUROPA
Misure101x68 mm
Peso250 gr
Note storiche-critiche

Nel dritto dell’opera la scritta Dante è posta tra i nomi di Shakespeare e Omero all’interno di una libreria piena di volumi a simboleggiare i massimi esponenti della cultura europea, nel rovescio invece ogni lettera della parola EUROPA presenta al suo interno una lingua diversa (latino, greco, ebraico, gotico, arabo e cirillico) a simboleggiare la commistione di culture diverse che formano la cultura europea di cui anche Dante è un esponente, il tutto è sovrastato dalla croce latina a simboleggiare la Cultura cristiana.

Bibliografia
2003, p. 123
Inventario
3126
Conservazionebuono
Mostre
Ravenna, XIV Biennale Internazionale Dantesca, 2003
Acquisizionedonazione
Osservazioni

Ulteriore documentazione, inerente l’artista e l’opera, è presente all’interno dell’archivio biografico del Centro Dantesco (cfr. n. 456).