Autore/i
(1934/notizie 1992)

Nato a Fontaneto d’Agogna (Novara) nel 1934, residente a Milano. Ha frequentato la Scuola Superiore di Belle Arti di Novara, l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, la Scuola di Scultura del Castello Sforzesco di Milano. Ha partecipato a mostre di pittura e scultura collettive a Novara, Arezzo, Genova, Milano, Roma, S. Margherita Ligure, Piacenza. Sue opere figurano tra l’altro nel Comune di Milano, nella Chiesa Parrocchiale di Trecate, nell’Arcivescovado di Novara, nella Chiesa di S. Gervasio e Protaso a Fontaneto, nella Chiesa di Borgomanero. Come medaglista ha operato, con una vastissima gamma di modelli, nell’ambito dello Stabilimento Johnson di Milano. Ha partecipato, a tutte le più importanti mostre di medaglistica in campo nazionale e internazionale. Sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private.(cfr. Lorioli Vittorio e Conti Paolo Fernando, Medaglisti e incisori italiani dal Rinascimento a oggi, Cooperativa grafica bergamasca 2004)

Denominazione/TitoloIl Poema Divino
Datazione1973
Tipomedaglia
Materialebronzo
Tecnicaa fusione
Descrizione

D/ Anepigrafo, nel campo, in basso fiamme con diavolo e figura umana, centralmente due figure umane di spalle su nuvole davanti ad una scala in cima alla quale c’e una persona raggiata a braccia aperte, R/ Liscio.

Iscrizioni
dritto, in basso sulla destra Teruggi
MisureØ 138 mm
Peso360 gr
Bibliografia
1973, n° 81
Inventario
1081
Conservazionebuono
Mostre
Ravenna, I Biennale Internazionale del bronzetto dantesco, 1973
Acquisizionedonazione
Osservazioni

La rappresentazione sul dritto dell’opera è una metafora delle Tre cantiche della Divina Commedia.