Autore/i
(1946/)

Enzo Babini è nato a Cotignola il 20 marzo 1946. Dal 1952 al 1957 frequenta la scuola Arte e Mestieri di Cotignola sotto la guida del prof. Varoli. Successivamente frequenta gli studi artistici presso l’Istituto Statale d’Arte di Faenza, dove ottiene il diploma di maestro d’arte e la maturità di magistero, maturando contemporaneamente esperienze presso gli studi dei Maestri Biancini e Zauli. Subito insegna presso l’Istituto Statale d’Arte di Oristano e dopo tre anni ottiene il trasferimento presso l’Istituto Statale d’Arte di Siena. In seguito ottiene la titolarità di Cattedra presso l’Istituto Statale d’Arte di Faenza. Terminati gli studi si distingue vincendo premi alle mostre di ceramiche e di sculture. Negli anni tra il ’70 e l’80 definisce uno dei tratti della prorpia personalità d’artista con l’esecuzione di numerose sculture in ceramica e bronzo. In questi anni espone in personali e partecipa a collettive.Vive e lavora a Cotignola (RA).(cfr. “L’alto passo”: Dante e Babini, Centro Dantesco dei Frati Minori Conventuali, Ravenna 23 marzo – 23 settembre 1991, Cassa di Risparmio di Ravenna)

Denominazione/TitoloJubileum 2000
Datazione2000
Tipomedaglione
Materialeargilla
Descrizione

D/ Nel campo al centro, figura intera del poeta con volto di tre quarti a sinistra, dall’alto a destra in senso orario Tomba del Poeta, Battistero Firenze, veduta di Castel sant’Angelo, angelo su barca con figure umane, antica facciata di S. Pietro,

Iscrizioni
dritto, in basso a destra Babini
MisureØ 350 mm
Peso2590 gr
Note storiche-critiche

Per la Mostra “Omaggio a Dante di Enzo Babini: cento terrecotte raccontano il cammino dell’uomo. Dedicate a Dante testimone del primo Giubileo e cantore dell’uomo pellegrino di Dio”, tenutasi a Ravenna nei chiostri francescani nel 2000.

Bibliografia
2000, p. 19
Inventario
2310
Conservazionebuono
Mostre
Ravenna, Omaggio a Dante di Enzo Babini, 2000
Acquisizionedonazione
Osservazioni

Questo medaglione è l’opera commemorativa e rappresentativa della mostra, e mostra i luoghi del primo Giubileo del 1300, descritti da Dante nella Commedia.