Autore/i
(1906/1987)
Denominazione/TitoloL’angelo guardiano (serie aurea Divina Commedia. Purgatorio, canto 9)
Datazionesec. XX, seconda metà
Tipomedaglia
Materialemetallo dorato
Tecnicaconiazione
Descrizione

D/ Angelo con spada nella mano sinistra puntata verso il basso, seduto di fronte alla porta chiusa del purgatorio – Doppio cerchio lineare e perlinato. Taglio rigato.
R/ Montagna del purgatorio, in mezzo alle acque, formata da undici balze con figure umane e, sulla cima, il paradiso terrestre – Doppio cerchio lineare e perlinato. Taglio rigato.

Iscrizioni
D/ Nel giro in basso . L'ANGELO GUARDIANO CANTO IX .
R/ Nel giro in alto PURGATORIO PURGATORY
R/ Nel campo in basso a sinistra AFFER
MisureØ 30 mm
Peso20 gr
Note storiche-critiche

L’opera fa parte di una serie di trentasei medaglie dedicate alla Divina Commedia (dodici per ogni Cantica) i cui soggetti sono in gran parte ricavati dalle illustrazioni di Gustave Doré. In particolare per il soggetto del dritto di questa medaglia si veda l’illustrazione del Doré a Purgatorio IV, 81. Il rovescio è comune a tutte le dodici medaglie dedicate alla seconda Cantica.

Bibliografia
Donati D. 2002, pp. 570-571, n. 679
Inventario
OA00480
Conservazionebuono
Mostre
Bergamo, Dante Alighieri nella medaglia contemporanea, 2001
Acquisizionedonazione
Osservazioni

Titolo del catalogatore