/‘È tempo di Dante per gli adolescenti digitali’

‘È tempo di Dante per gli adolescenti digitali’

2018-12-21T09:28:25+00:00 21 Dicembre 2018|

Gli adolescenti moderni vengono spesso considerati come una generazione caratterizzata da superficialità, costantemente distratta dalle notifiche dei social, con lo sguardo fisso sul “black mirror” del momento, intenta a scrollare più che ad approfondire gli argomenti.

Eppure a contraddire questo, troviamo due diciannovenni che hanno deciso di utilizzare la potente arma Twitter, per diffondere in modo virulento la cultura.

Luana Di Dio, fiorentina e Jacopo Parodi, genovese, dal 23 settembre, postano ogni giorno postano una terzina di un Canto della Divina Commedia, recitata da Vittorio Sermonti. I tweet si concluderanno il 31 dicembre quando saranno state postate cento terzine in cento giorni ed i due ragazzi presenteranno il progetto #tempodidante al book Book Pride Genova, fiera dell’editoria indipendente che si terrà nella capitale ligure dal 28 al 30 dicembre.

Come racconta Filippo Femia in un articolo su La Stampa, i due adolescenti si sono in realtà ispirati ad un fenomeno incredibile nato in Argentina, dove Pablo Maurette, 38 anni argentino, professore di letteratura a Chicago, ha lanciato l’hashtag #Dante2018. La formula è la stessa cento canti in cento giorni, ma letti da diversi utenti e commentati alla twitter maniera per diffondere nel modo più potente possibile la parola di Dante.