/Una via dedicata a Jacopo Alighieri a Ravenna

Una via dedicata a Jacopo Alighieri a Ravenna

2018-12-16T08:39:03+00:00 16 Dicembre 2018|

A ormai due anni dal Piano per una Nuova Toponomastica Dantesca avanzato dalle scriventi Associazioni, ci giunge assai gradita la comunicazione scritta dell’Assessore alla Cultura, Dottoressa Elsa Signorino, che quattro delle nostre dieci proposte sono state accolte dalla Commissione Toponomastica del Comune di Ravenna.

Saranno corretti i vari errori attualmente presenti nella targa di Via Guido Da Polenta tra Via Corrado Ricci e la Tomba di Dante.

Sarà intitolato nella Zona Dantesca Vicolo Jacopo Alighieri, autore del primo commento alla Divina Commedia, l’unico figlio certo di Dante cui ancora Ravenna non ha dedicato uno spazio pubblico.

Sarà ripristinata la targa per Pietro Alighieri in Via Zanzanigola secondo le antiche indicazioni di Santi Muratori.

Sarà restaurata l’iscrizione lapidea ormai illeggibile dedicata ad Antonia Alighieri (Suor Beatrice) sulla facciata esterna di Santo Stefano degli Ulivi. Su quest’ultimo punto, ci fa molto piacere che, dopo la nostra richiesta, si sia manifestato uno sponsor disponibile ad investire 5.000 euro per il restauro dell’iscrizione alla figlia del Poeta e che l’intervento, comprensivo della ricollocazione dell’iscrizione, sarà “eseguito da alta personalità del restauro” e “mirato a dare grande leggibilità all’antica iscrizione”. Non ci dispiacerebbe conoscere chi è lo sponsor, chi sarà il restauratore e dove sarà ricollocata l’iscrizione restaurata.

Pur avendo fatto istanza all’Amministrazione per ottenere alcune delucidazioni sui dettagli operativi dei succitati interventi e pur rimanendo in attesa di notizie sulle altre sei proposte da noi avanzate da tempo, esprimiamo la nostra soddisfazione per questi primi risultati raggiunti, risultati che ci incoraggiano a continuare con sempre maggiore determinazione la nostra disinteressata attività di cultura dantesca per Ravenna.

Anche per questa ragione, d’ora in poi, le cinque associazioni scriventi avranno recapito e sede stabile presso la Casa Matha sia per le questioni toponomastiche sia per le ulteriori iniziative dantesche comuni che intenderanno promuovere.

Maurizio Piancastelli (Casa Matha), Ivan Fuschini (Il tremolar della marina), Ottavio Righini (50&PIÚ Confcommercio), Giuseppe Rossi (Circolo dei ravennati e dei forestieri), Ivan Simonini (Parco Letterario Terre di Dante).